Carteggio inedito di

Mario Pratesi

Albero geneologico

Trascrizione

Transcriptions

  • 1. Albero genealogico

    della Famiglia nostra, oriunda in 1° Luogo di Petrognano in
    Comune di San Godenzo, ed in 2° Luogo
    di Marradi Romagna toscana,
    compilato dal Consigliere Igino Pratesi
    nel Mese d’Aprile dell’Anno 1868,
    e continuato in seguito.

  • 2. Pratesi Capitao [sic] Domenico

    di Protognano o Patrognano Comune di San Godenzo vivente nella seconda
    metà del Secolo XVII.

  • 3. Anton Frasesco [sic]

    Medico Chirurgo dimorante a Marradi, Romagna Toscana fino dal principio del Secolo
    XVIII; sposato a Mara Caterina Eschini detta Terra li……………
    ed ivi morto il 19 Settembre 1773. Fù detto [?] Chirurgo del Comune di Marradi con Partito del li 14 Agosto 1730.

  • 4. Don Luigi

    nato a Marradi il 14 Aprile 1737: Parroco
    a S. Andrea a Riconi in Comunità di Vicchio nel 1774; quindi
    Parroco a S. Martino a Farneto in Comunità di Ponte a Sieve;
    ivi morto il 23 Novembre 1822.

  • 5. Giovachino

    nato a Marradi li……. Potestà Regio Poggibonsi nel 1773 e quindi
    a Vicchio nel 1774; di poi Ajuto Cancelliere Comunità a Maradi: Sposato ad Isabella
    Venturini di detta Terra li 11 Febbrajo 1767, ed ivi morto li 24 Luglio 1804….

  • 6. Margherita

    nata a Marradi li 24 Giugno 1743
    sposata il 26 Aprile 1764 a
    Francesco Ghetti della Colombaja in
    Comunità di Marradi.

  • 7. Agnese

    nata a Marradi li
    sposata a certo Barga-
    gni di San Godenzoli.
    morta Vedova senza Figli presso
    il di Lei Fratello Don Luigi Parroco a S. Mar-
    tino a Farneto, ne primi del 1822 anzi nell’
    Aprile del 1822.

  • 8. Giovanni Evangelista

    nato a Marradi il 19 Novembre 1767. No-
    taro di Rogito, e Ajuto Cance Comvo1 a Marradi prima,
    poi al Galluzzo presso Firenze: quindi Segretario del
    Maire del Comune del Bagno a Ripoli dal 1808 al 1814 pe-
    riodo della dominazione Francese in Toscana; finalmente
    Ministro principale della Tassa di Famiglia e di Macelli nella
    Camera delle Comunità di Firenze alla Restaurazione del
    Gran Ducato. Sposato a Teresa Bandini il 3 Novembre 1807,
    morto a S. Martino a Farneto in Comunità di Pontassieve il
    7 Novembre 1819 presso il di lui Zio Don Luigi ivi Parroco.

  • 9. Giuseppe

    nato a Marradi
    il 21 Aprile 1770 ed
    ivi morto poco dopo il
    4 Luglio 1771.....

  • 10. Giuseppe

    perchè gli fù messo lo
    stesso nel 2° figlio,
    nato a Marradi il
    22 Gennajo 1772, e mor-
    to poco dopo il 29 Gennajo
    detto nella stessa Terra nella
    età di sette giorni.

  • 11. Maria Alessandra

    nata a Poggibonsi il 3 Decembre 1773,
    e morta nel Popolo di S. Andrea a Ri-
    coni ove si trovava a balia il 7 Agosto
    1774. Detto Popolo è situato in Comunità di Vic-
    chio nella Provincia di Mugello.

  • 12. Caterina

    nata a Marradi il
    12 Giugno 1779, morta in detta Terra
    in età infantile li 16 Gennajo 1781.
    .............

  • 13. Igino (1/2)

    nato a Firenze li 11 Gennajo 1809. Studente prima nelle Scuole Pie di Firenze, dopo Studente nel Seminario Vescovile
    di Colle di Val d’Elsa negli anni 1824-25-1825-26. Studente Legge all’Univer-
    sità di Siena negli Anni 1826-27-1827--28. Apprendista, Copista, Ajuto, e Cancelliere
    Comunitativo dal Settembre 1828 a tutto Agosto 1849. Primo Commesso della Prefet-
    tura di Siena dal Settembre 1849 a tutto Decembre 1851. Segretario di Prefettura
    a Arezzo, e a Lucca dal 1° Gennajo 1852 a tutt’Ottobre 1854. Consigliere di
    Prefettura a Grosseto, e a Siena dal 1° Novembre 1854 a tutt’Agosto 1861,
    in cui fù onoratamente riposato. Sposato in prime nozze a Caterina Meoni di San
    Giovanni nel Val d’Arno di Sopra li 3 Marzo 1833 (1); e in seconde nozze ad Edda Bandini di
    Siena il 19 Agosto 1837 (2); in terze nozze ad Anna Marìa Galletti del Monte S. Savino
    il 30 Giugno 1848, morta a Scansano nella Provincia di Grosseto li 27 Settembre 1857.

    (1) morta a Chiusdino Provincia di Siena il 27 Ottobre 1836;
    (2) morta a Radicondoli nella Provincia suddetta il 22 Febbrajo 1847;

  • 13. Igino (2/2)

    (1) morta a Chiusdino Provincia di Siena il 27 Ottobre 1836;
    (2) morta a Radicondoli nella Provincia suddetta il 22 Febbrajo 1847;

  • 14. Antonino

    nato a Firenze il
    2 Maggio 1810.
    Studente ancora lui nel Semi-
    nario Vescovile di Colle di Val
    d’Elsa negli anni 1824-25-
    1825-26. Non riescito a far
    nulla, meno che il gaudente.

  • 15. Margherita

    nata a Firenze il 10 Giu-
    gno 1811. Sposata in prime nozze
    al Dottore Ilario Faini Medico a Marradi
    il 10 Maggio 1834 ed in seconde nozze
    a Francesco Marcantelli Negoziante a Firenze
    il 14 Agosto 1847.

  • 16. ⧾Agnese

    nata a Firenze
    il 1° Decembre 1812.
    Sposata a Sigismondo
    Boccacci impiegato nelle
    Finanze il Decembe 1836.
    Morta a Firenze
    il 16 Gennajo
    1872.

  • 17. ⧾Candido

    nato a Firenze il dì
    11 Marzo 1814. Stu-
    dente nel Seminario Vesco-
    vile di Faenza negli Anni
    . Impiegato
    nelle RR Poste dal
    al . Sposato a Clotilde
    Venturini di Marradi il
    6 Dicembre 1837, rimasto
    Vedovo il 27 Luglio 1847.
    Morto a Pistoja
    il 27 Decembre
    1883.

  • 18. ⧾Pietro

    nato a Firenze
    nel 1815, e morto a
    Marradi il 17 Agosto
    1816.

  • 19. Tito (1/3)

    nato a San Giovanni nel
    Val d’Arno di Sopra il
    dì 11 Decembre 1833.

    Studente Lettere dal 1° Gennajo
    1840 a tutto Ottobre 1848, e poi dal
    1° Decembre 1849 a tutto Giugno 1850.
    Ammesso studente Matematiche nella
    R. Università di Siena nel Novembre 1848.
    Accettato al servizio militare come vo-
    lontario nel 18 Luglio 1850. Passato alla
    Scuola Teorico-pratica intitolata Plotone
    di Scuola nel Marzo 1851. Nominato Ca-
    porale nel Battaglione RR: Veliti nel 1851.
    Idem Sergente nel Gennajo 1854: Idem
    Sergente maggior onorario nel 1855: Idem
    Sergente maggior effettivo nel Maggio 1857.

  • 19. Tito (2/3)

    Passato Maestro al Collegio Militare detto
    Dalle Poverine in Firenze nel 1855: Pro-
    mosso Sotto Tenente nell’Esercito Toscano
    il 13 Maggio 1859: Idem Luogo Tenente
    nell’Esercito Italiano il 1° Marzo 1860:
    Idem Capitano il 5 Gennajo 1862.
    Hà fatto la Campagna di Lombardìa
    nel 1866, ed alla testa della sua
    Compagnìa, 1a del 30mo di Linea,
    combattè alla Battaglia di Custozza [sic]
    avvenuta il 24 Giugno di detto Anno,
    tra l’Esercito italiano, e quello austriaco.
    Nel 1874 gli fù conferita dall’Impe-
    ratore di Persia. La croce di Cavaliere
    dell’Ordine equestre del Sole, e del
    Leone di Persia, pel servizio di guar-
    dia d’onore prestato all’Impera-
    tore suddetto nella circostanza del-
    la di lui permanenza a Torino.

  • 19. Tito (3/3)

    Promosso Maggiore nei Battaglioni
    attivi con Decreto del 31 Gennajo
    1878, e destinato al 49mo Reggi-
    mento Fanteria. Decorato della
    Croce di Cavaliere dell’Ordine e-
    questre della Corona d’Italia
    con Decreto del dì
    1879. Promosso Tenente Colonnel-
    lo al 5 Reggimento Fanteria con
    Decreto del 10 Maggio 1883.
    Decorato della Croce di Cavalie-
    re dell’ordine equestre dei SS:
    Maurizio e Lazzaro con
    Decreto del 13 Gennajo 1884,
    Nominato Comandante in 5° Reggi-
    mento Fanteria con Dec: del 28
    Aprile 1887.
    Nominato Colonello Coman-
    dante il 5° Reggimento Fanteria
    con Decreto del 7 Ottobre 1887.

  • 20. ⧾Priamo

    nato a Chiusdino Provincia di
    Siena il 20 Marzo 1836, morto
    in detta Terra il 7 Luglio dell’
    anno medesimo.

  • 21. Dante (1/3)

    nato a Siena il
    29 Maggio 1840.

    Studente nel Collegio Militare
    detto Delle Poverine in Firenze,
    dal 1° Ottobre 1850 in cui vi fù am-
    messo al seguito della Sovrana Ri-
    soluzione del 10 Settembre di detto An-
    no, fino a tutto Ottobre 1856.
    Passato dietro sua Istanza al servi-
    zio militare col grado di Caporale
    il 1° Novembre 1856. Promos-
    so Sergente onorifico il 2 Settem-
    bre 1857. Idem Sergente effetti-
    vo nel 1858. Idem Sotto Tenente
    nell’Esercito italiano il 21 Gen-
    najo 1860: Idem Luogo Tenente
    nel Febbrajo 1862: Ajutante di
    Campo del Generale Cadorna dal Mag-
    gio 1862 al Maggio 1864:

  • 21. Dante (2/3)

    Hà fatto la Guerra dell’Indipen-
    denza italiana negli Anni 1859,
    1860, 1861, e 1866. Promosso
    Capitano con Decreto del 16
    Settembre 1869. Si trovò
    alla presa di Roma il 20 Settembre
    1870 comandante la 5a Compagnìa
    del 58°: Reggimento di Linea. Si tro-
    vò all’inondazione di Roma del 28, e
    29 Decembre 1870 e per gli atti d’ero-
    ismo in quei giorni da lui consu-
    mati, fù insignito della decorazio-
    ne della Medaglia in argento
    al valore civile con Decreto del 16
    Maggio 1872. Con altro Decreto
    del 13 Marzo 1879 fù nominato Uffic-
    ciale d’ordinanza onorario di
    Sua Maestà. Decorato della Croce

  • 21. Dante (3/3)

    di Cavaliere dell’Ordine equestre
    della Corona d’Italia con Decreto
    del dì Gennajo 1880. Promos-
    so Maggiore al 14mo: Reggim°:
    Fanteria con Decreto del 29
    Giugno 1884. Messo in aspettativa
    per infermità non provenienti dal servi-
    zio con Decreto dal 6 Giugno 1885.
    Idem per riduzione di Corpo
    con Decreto del 6 Giugno 1886.
    Richiamato in servizio al Distretto
    di Pesaro con D°: del 26 Settembre 1886.

  • 22. Mario (1/3)

    nato a S. Fiora Provincia di
    Grosseto il dì 11 Novembre 1842.

    Ammesso nel Collegio Militare in Fi-
    renze detto Dalle Poverine con Sovrano Re
    scritto del 1° Ottobre 1852: Accordatogli
    un permesso d’assenza da detto Collegio per sei
    Mesi con Risoluzione del General Comando delle
    Truppe Toscane del 29 Aprile 1853 onde potesse
    curarsi a Casa d’un ernia: Prorogato tale permes-
    so per lo stesso motivo con altra Risoluzione dello stes-
    so Comando del 29 Novembre 1853: Licenziato dal
    Collegio predetto e rinviato a Casa definitiva-
    mente con Risoluzione del Ministero della Guer-
    ra del 2 Maggio 1854: Ottiene di nuovo di
    essere ammesso nell’enunciato Collegio con Sovra-
    no Rescritto del 18 Novembre 1855: Ricono-
    sciuto non idoneo a siffatta ammissione nel-
    la visita fattagli dalla Commissione Medica

  • 22. Mario (2/3)

    il 24 di detto Mese, e quindi rigettato per sua
    disgrazia per la 2a volta: Sottoposto allo Stu-
    dio di Lettere italiane, ed Aritmetica a Lucca,
    Grosseto, Firenze, e Siena,
    dal Maggio 1853 al Settembre 1860.
    Nominato all’Impiego regio di Copista nel-
    la Delegazione di Governo del Terziere
    di S. Marco a Livorno con Decreto de 23
    Febbrajo 1861: Permutato poi allo stesso
    Impiego nella Delegazione di Governo
    del Quartiere S. Croce di Firenze nel 1862,
    e quindi in quella del Quartiere S. Mar-
    ria Novella della stessa Città nel 1863:
    Renunzia l’impiego medesimo ne primi
    di Luglio 1864

  • 22. Mario (3/3)

    Nominato all’impiego di Professore insegnian-
    te Lingua e Lettere italiane nel R°: Istituto
    Tecnico di Pavia nel Novembre 1872; e poi
    in quello di Viterbo nel Novembre 1873.

  • 23. Plinio

    nato a Siena il
    13 Luglio 1850.

    Studente Calligrafìa e Lettere ita-
    liane, latine, greche, francesi, ma-
    tematiche, fisica, e storia naturale,
    dal 22 Maggio 1854 al 1° Novembre
    1867; cioè dal 22 Maggio 1854 a
    tutto Novembre 1862 presso l’Isti-
    tuto Cabrini di Lucca, ed i Maestri
    particolari Francesco Scopetani a Gros-
    seto Collegio Tolomei, Antonio Rocchi-
    giani, Luigi Marchetti, Raffaello
    Lorenzini, ed Alessandro Mastella-
    ri a Siena: Dal 1° Decembre 1862 a

  • 23. Plinio

    tutto Settembre 1865 nel Ginnasio
    municipale di Siena, e presso il Mae-
    tro particolare Raffaello Lorenzini; e
    dal Novembre 1865 a tutt’Ottobre
    1867 nel R. Liceo di detta Città.
    Ammesso studente Matematiche
    nella R. Università di Pisa
    nel 15 Novembre di detto Anno.
    Abbandona lo studio delle Matema-
    tiche, e fà passaggio a quello
    di Lettere nel Novembre 1868 nel-
    la stessa Università. Am-
    messo Alunno Convittore nel-
    la Ra: Scuola Normale Supe-
    riore annessa all’Università
    suddetta il 1° Decembre 1869.

  • 23. Plinio

    Insignito della Laurea di
    Dottore in Lettere alla pre-
    citata Università, e di-
    chiarato Professore abi-
    le all’insegnamento con
    i Diplomi del 13 Luglio
    1872. Sposato a certa Micol Mae-
    stri di Siena nel 28 Ottobre di detto An-
    no. Nominato Professore insegnante
    Lettere Latine, e Greche al Liceo di Ri-
    mini nel Mese suddetto, poscia
    nel Regio Liceo di Cosenza, e poi di
    Fermo nei Mesi d’Ottobre, e Novem-
    bre 1873.

  • 24. Corinna (1/5)

    nata a Grosseto il
    24 Febbrajo 1857.

    Nella tenerissima età di mesi sette fù
    colpita dalla grave disgrazia della
    perdita della Madre; e ciò nel 27 Settem-
    bre 1857 per cui dopo essere stata allattata
    per soli tre giorni da certa Maria Roselli,
    fù nel 27 detto consegnata alla Balia
    Isolina Minelli di Scansano, che la re-
    stitui il 5 Febbrajo 1858. Da questo gior-
    no fù affidata alla custodia della don-
    na di servizio Carolina Bernardini,
    che ne hà avuta sempre una cura
    premurosissima e diligentissima
    fino alla entrata di detto Corinna
    nel Conservatorio qui sotto indicato.

  • 24. Corinna (2/5)

    Nei Mesi di Novembre e Decembre 1859
    fu assalita a Siena da una fiera malattia
    principiata con febbre gastrica conver-
    titasi poscia in una perniciosa tifoi-
    dea con migliare per la quale fu
    condotta all’estremo della vita:
    superò tal malattia, e fù salvata
    così dalla morte, per l’affettuosa,
    amorevole, diligentissima, e minu-
    tissima assistenza prestatagli
    dalla Donna di servizio summen-
    tovata.
    Dal Mese di Novembre 1862 a tutto
    il 10 Novembre 1867 fù la detta Corin-
    na instruita nella Lettura, nella Cal-
    ligrafia, e nei Lavori femminili alle
    Scuole dei Coniugi Marchetti delle
    Sorelle Chiusarelli, e di Leonilda
    Catoni di Siena.

  • 24. Corinna (3/5)

    Il di 11 Novembre 1867 passò
    alla Scuola tenuta dalle Suore
    della Carità in S. Girolamo di
    detta Città, nella quale fù instrui-
    ta nelle Lingue italiana e francese, in
    Storia; Geografia, Aritmetica, Calligra-
    fia, e Lavori femminili; e frequen-
    tò la Scuola medesima con molto suo
    profitto fino a tutto il Mese di Set-
    tembre 1872, e così per anni cinque.
    Previo esame nei primi di No-
    vembre di detto Anno venne am-
    messa alla Scuola normale magi-
    strale superiore nel R°: Conserva-
    torio di S. Maria Maddalena di
    Siena; nella quale compiuto il corso
    triennale, e dopo avere subito trion-

  • 24. Corinna (4/5)

    falmente l’esame relativo finale
    con pieno plauso, e lode, e di avere
    in conseguenza ottenuto il primo pre-
    mio consistente nella distinzione del
    la Medaglia d’argento, fù dichiara-
    ta Maestra normale, per l’inse-
    gnamento elementare di grado
    superiore; e nel dì 11 Novembre
    1875 gli fù rilasciata e consegna-
    ta la relativa Patente.
    Per procurante poi una distinta edu-
    cazione, ed il mezzo di fare le pra-
    tiche dell’applicazione dell’inse-
    gnamento come scuola di comple-
    mento nel primo Decembre 1874
    fece il suo ingresso nel Conserva-
    torio sopra citato, essendovi
    stata ricevuta come Convittrice
    praticante. Θ

  • 24. Corinna (5/5)

    Θ Con Delibe: della Commissione
    amministratrice del R°: Conserva-
    torio suddetto de di = = Luglio
    1877, fù nominata all’impiego
    di Maestra di classe ne Conserva-
    torio medesimo.

  • 25. Ernesta

    nata a Marradi
    il 4 Febbrajo 1839,
    maritata a Pietro
    Carbonari di Firenze Impiegato
    li 17. Agosto 1861.

  • 26. Giovanni Evangelista

    nato a Marradi il 13 Marzo 1841.

  • 27. Irene

    nata a Marradi
    il 1° Marzo 1843 ed
    ivi morta il dì 8 Ottobre 1844.

  • 28. Penelope

    nata a Marradi
    il 25 Agosto 1845,
    maritata a Torello Cosi-
    mini Artista di Firenze
    il 20 Febbrajo 1865.

  • 29. Pio

    nato a Marradi
    il 27 Novembre 1846.

  • 30. ⧾Guido

    nato a Fermo il dì 8 Decem-
    bre 1873, ed ivi morto il 21
    Gennajo 1874.

  • 31. 1= Guido Igino
    e
    ⧾ 2= Corrado Dante
    Gemelli

    nati a Fermo il 14 Genna-
    jo 1875, morto il 2° 48 ore do-
    po la sua nascita, e così par-
    rebbe il 16 di detto Mese.

  • 32. Edda

    nata a Fermo il
    22 Agosto 1876.


camera icon Tuscany, Italy
Photography by klau53 at flickr